Cioccolatini
(+39) 080 311 40 02

Cioccolatini

Le origini del cioccolato e la scoperta dei cioccolatini
La pianta del cacao ha origini antichissime: si presume che fosse presente più di 6000 anni fa nel Rio delle Amazzoni e nell’Orinoco, e che i primi a coltivarla furono i Maya intorno al 1000 a.C.. Dopo di loro, anche gli Aztechi iniziarono la coltura del cacao e in seguito la produzione della cioccolata, associando questo alimento a Xochiquetzal, la dea della fertilità. Presso queste popolazioni il cacao veniva consumato dalle élite durante le cerimonie importanti, con valore mistico e religioso.



La scoperta europea del cacao
Nel 1502 avvenne il contatto del cacao con la civiltà europea: Cristoforo Colombo durante il suo quarto e ultimo viaggio in America sbarcò in Honduras, dove ebbe l’occasione di assaggiare una bevanda a base di cacao. Ma solo con Hernàn Cortéz, nel 1519, si ha l’introduzione del cacao in Europa, dove si iniziò a consumarlo con l’aggiunta di vaniglia e zucchero, per correggerne la naturale amarezza.

Un lusso per i nobili
Il cacao fu importato in Italia a cavallo fra il 1500 e il 1600. Le prime città che iniziarono a produrlo furono Firenze, Venezia e Torino. Nel XVII secolo divenne un lusso diffuso tra i nobili d’Europa e gli Olandesi, abili navigatori, ne strappano agli spagnoli il controllo mondiale e il predominio commerciale.

Il mito del cioccolatino
Sulla nascita dei cioccolatini si fanno diverse congetture. La più suggestiva sostiene che il cioccolatino sia la conseguenza di un incidente avvenuto nella cucina di un Duca: una casseruola piena di zucchero caramellato si rovesciò accidentalmente sopra a delle mandorle accendendo l’immaginazione del capocuoco, che ideò così un dolce dalle dimensioni di un boccone e ricoperto di cioccolata.

Ultimi eventi

Contattaci

Necessiti di un servizio o di supporto? Lasciaci un messaggio, troveremo la soluzione giusta per te!

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!

Follow Us